2011 - Il cammino di Santiago - A piedi da Sarria a Santiago de Compostela

In stato di Bozza :-)

Resoconto di una settimana di cammino da solo, partenza con volo della Ryanair da Bergamo per Santiago.
Partenza a piedi da Sarria e arrivo a Santiago de Compostela.

Partenza da Bergamo il venerdì 24 giugno 2011 alle ore 16.50
Arrivo a Santiago de Compostela alle ore 19.40

Ritorno da Santiago de Compostala il giorno venerdì 01 luglio 2011 alle 20.10
Arrivo a Bergamo alle 23.00

1° giorno: Sarria
Venerdi 24-06-2011
Sono arrivato all'aeroporto di Santiago alle 19.40, sono uscito subito e ho preso subito (alle 20.10) il pulman per Lugo (acquisto biglietto sul pulman)
Sono arrivato a Lugo verso le 22.30 e ho preso subito un pulmino che partiva subito dalla stessa stazione degli autobus per Sarria.
Alle ore 23.00 ero a Sarria.
C'era una festa di paese.
Mi sono fermato in un bar, e sono stato invitato a mangiare con dei ragazzi pellegrini: un ragazzo spagnolo (che ho rincontrato più volte durante il cammino), una ragazza coreana e due ragazze spagnole.
Poi verso de 24.00 ho cercato (e subito trovato sulla via del cammino) un porto dove dormire.


Foto festa a Sarria

2° giorno: Sarria – Portomarin (21 km)
Sabato 25-06-2011
Sveglia ore 8.00
Prima colazione a Sarria, poi mi sono fermato al convento di Sarria per farmi mettere il timbro (sellos). Li ho conosciuto tre ragazze (due giornaliste di giornali locali) de La coruna con cui poi ho fatto amicizia (abbiamo dormito in alcuni ostelli con dei ragazzi di Cordoba, abbiamo percorso pezzi di strada e mangiato assieme).
Partenza verso le 9.30 per la prima tappa con destinazione Portomarín.
Molto caldo.
Attraversato alcuni borghi molto belli: Viley, Barbadelo (dove c'è una chiesa molto bella), Rente, Mercado de Serra, Xisto del Camino, Leimán, Pana, Peruscallo, Cortiñas, Lavandeira, Casal, Brea, Morgade (c'è una sola casa), Ferreiros, Mirallos, Pena, Couto, Rozas, Moimentos, Cotareio, Mercadoiro, Moutras, Parrocha, Vilachá e tanti altri borghi.
Nel pomeriggio sono arrivato a Portomarín.
Portomarin è molto bello.
Molto ma molto caldo.
Ho dormito nell'ostello comunale (ostello della Xunta) in stanza con 4 ragazzi di Cordoba e 3 ragazze de La Coluna (con cui ho condiviso molti momenti durante il cammino)
PS: Ho sempre dormito negli ostelli comunali.
Il costo era sempre di 5 euro.
Foto partenza da Sarria


Foto arrivo a Portomarin
Portomarin
Chiesa di Portomarin

3° giorno: Portomarin – Palas de Rei (24 km )
Domenica 26-06-2011
Sveglia ore 6.30
Colazione e partenza verso le 7.00
Attraversato Toxibó, Gonzar, Castromayor, Hospital da Cruz, Ventas de Narón, Prebisa, Lameiros, Ligonde (paese in cui si fermarono nel loro pellegrinaggio Carlo V e Filippo II nel 1520, e dove a ricordo di questo passaggio è piantata per terra una croce di pietra), Portos, Lastedo, Palas de Rei.
Dormito in ostello comunale che si trova 800 metri prima del paese.
Paese non molto bello.


Partenza da Portomarin

Ponte a Portomarin: che paura :-)


Un bel panino con la bistecca prima di arrivare a Palas De Rei


4° giorno: Palas de Rei – Ribadiso (Arzúa) (26 km )
Lunedì 27-06-2011
Tappa molto bella ma dura.
Colazione ore 6.30 e poi partenza alle 7.00.
Attraversato San Julián del Camino, Outeiro da Ponte, Pontecampaña, Mato Casanova, Porto de Bois, Campanellino, Coto, Leboreiro, Disicabo, Furelos, Melide, Carballal, Ponte das Penas, Raido, Bonete, Castaneda, Ribadiso
Ho dormito nell'ostello comunale di Ribadiso. Stupendo.
Cose da ricordare:
A Melide mi sono fermato a mangiare (con i ragazzi di Cordoba) un ottimo polpo alla galega nella Pulperia da Ezechiele. Dopo aver ben mangiato e bevuto, ripartire è stata molto dura.
Alla sera ho cenato con le ragazze de La Coluna.
Da Melide a Ribadiso ho camminato con Emilia, una ragazza di Bologna con una forza di volontà immensa!
Allego il foglio che mi ha letto e (poi mandato via email) durante il nostro cammino (foglio che ha preso alla chiesa di Triacastela)
DIMENSIONE UMANO-SPIRITUALE DEL CAMMINO DI SANTIAGO









5° giorno: Ribadiso (Arzúa) – Pedroso (O Pino) (22 km)
Martedì 28-06-2011
Colazione.
Partenza per Arzua, poi segue Las Barrosas, Calzada, Calle, Salceda, Brea, Santa Irene, O Pino. Dormito nell'ostello comunale

Cose da ricordare: 
Ho percorso un pezzo di cammino con una ragazza di Bologna l'abbiamo allungato di 3 km (non abbiamo visto le indicazione per il paese)
Si sera ho cenato con un gruppo di ragazzi italiani.








6° giorno: O Pino – Santiago de Compostela (19 km )
Mercoledì 29-06-2011
Colazione ore 6.30 e partenza ore 7.00.
Comincia il percorso per Burgo, poi a seguire Arca, San Antón, Amenal, San Paio, Lavacolla, Villamalor, San Marcos, Monte do Gozo, San Lázaro, e poi arrivo a Santiago
Cose da ricordate:
Questo tratto è stato molto emozionante.
L'ho percorso assieme ai ragazzi di Cordoba.

















7° giorno: Santiago de Compostela
Giovedì 30-06-2011
Cose da ricordare: 
Ho cenato con i ragazzi italiani a Casa Manolo! Ottimo posto.









8° giorno: Santiago de Compostela
Venerdì 01-07-2011
In aeroporto alle 18.30, l’aereo parte alle 20.00 e arriva a Bergamo alle 23.00
Cose da ricordare:
Molto, molto, emozionante l'accoglienza!!!






Cosa ho portato:

- Zaino, peso 5 kg
- 1 paio di scarpe
- 1 paio di sandali
- 3 magliette
- 1 pantaloni lunghi
- 2 pantaloni corti
- 2 mutande
- 2 calze
- 1 crema contro le irritazioni (la prep)
- 1 ago e filo
- 1 dentifricio
- 1 sapone
- 1 felpa
- 1 macchina fotografica con carica batteria
- 1 cellulare con carica batteria
- occhiali da sole

Conclusione
Speravo fosse bello ma non mi immaginavo il cammino fosse così emozionante.
Il perchè l'ho fatto di preciso non lo so, sicuramente la ricerca di qualche cosa, una cosa che sentivo di fare (quando il cammino chiama ... non si può dire no).
Peccato che ho fatto solamente una settimana. Sicuramente lo rifarò tutto.
Alcune sensazioni che ho provato non riesco a spiegare (le tengo per me), vanno provate.
Una cosa che mi è capitata e che penso capiti a molti è che le emozioni sono amplificate.
Ciao Matteo


PS: Se questo articolo ti è stato utile o ti è semplicemente piaciuto, regalami un commento :-). Grazie!
Ciao Matteo


Album completo

23 commenti:

  1. Anch'io 5 anni fa ho fatto il mio primo cammino partendo da Sarria. 115km. E' stato meraviglioso. Ma non mi è bastato.
    La scorsa estate sono partito da Burgos. 500km. E' stata la cosa più bella della mia vita. Ma non mi è bastato.
    La verità è che la meraviglia del cammino di santiago non si esaurisce mai. Perchè sta nel camminare.

    RispondiElimina
  2. Buon giorno Matteo, sono Sandra sono 2mese che studio il tuo diario e finalmente oggi parto per Sarria, in questo momento sono in camino verso Bergamo. Sono spaventata perche parto da sola spero fare dei amici nel camino. grazie per il tuo racconto mi ha aiutata e coraggiata a partire.

    RispondiElimina
  3. Buon giorno Matteo, sono Sandra sono 2mese che studio il tuo diario e finalmente oggi parto per Sarria, in questo momento sono in camino verso Bergamo. Sono spaventata perche parto da sola spero fare dei amici nel camino. grazie per il tuo racconto mi ha aiutata e coraggiata a partire.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Sandra, ho letto l'avventura di Matteo, è davvero emozionante, io ho deciso di partire il 23 aprile da Bologna e farò il cammino da Sarria, anche io sono spaventato all'idea di partire da solo, ma leggere le vostre esperienze da forza anche a me...
      mi piacerebbe sapere come è andata la tua avventura, fammi sapere per favore...
      Grazie, ciao
      Daniele

      Elimina
  4. Buon giorno Matteo, sono Sandra sono 2mese che studio il tuo diario e finalmente oggi parto per Sarria, in questo momento sono in camino verso Bergamo. Sono spaventata perche parto da sola spero fare dei amici nel camino. grazie per il tuo racconto mi ha aiutata e coraggiata a partire.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao sonbo Cinzia da Narni farò il cammino di Santiago da Sarria a Giugno se riesco ad incastrare tutto, dovrei farlo con d un gruppo di nordic walking del quale faccio parte , cmque anche da sola devo farlo, ho fatto un fioretto, se il marito della mia migliore amica riprendeva a cammminare dopo una paurosa caduta dal tetto avrei fatto almeno un pezzo del cammino indi... Il tuo racconto è bellissimo mi da ancora più carica

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
    3. Ciao Cinzia, buon cammino. Grazie.
      Matteo

      Elimina
  5. utilissimo blog che soprattutto incrementa il mio desiderio di partire.. spero di trovare forza/coraggio e lasciar alle spalle le paure, alimentando la voglia di cambiamento che è in me! Grazie!

    RispondiElimina
  6. marzo 2013....con la moglie stiamo progettando la partenza per fine agosto.....ho trovato il tuo diario interessante e naturalmente ti ho "rubato" alcune cose che penso mi torneranno molto utili lungo il cammino....ora attendiamo il giorno della partenza

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille. Buon cammino. Ciao Matteo

      Elimina
  7. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  8. Grazie per l'articolo, le foto e le informazioni che hai pubblicato e che sono bellissime.
    Farò a giugno lo stesso percorso descritto da te e spero sia anche per me una grande emozione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille. Buon Cammino
      Ciao Matteo

      Elimina
  9. grazie, vorrei farlo quest'estate con questo itinerario, non avendo molto tempo a disposizione. Spero di cogliere le emozioni che si leggono nel tuo racconto

    RispondiElimina
  10. Grazie delle informazioni Matteo, tra meno di un mese farò lo stesso percorso. Spero di tornare con lo stesso entusiasmo tuo!

    RispondiElimina
  11. Bravo Matteo grazie per le informazioni. Parto tra meno di un mese e spero di tornare con lo stesso entusiasmo e con lo stesso bagaglio di emozioni!

    RispondiElimina
  12. Ciao Matteo grazie per il tuo diario, siamo una coppia Donatella e Adriano, di Villa Faraldi, un paesino bellissimo in provincia di Imperia, partiremo il 19 Aprile di venerdi come hai fatto tu da Bergamo, io festeggerò i miei 60 anni in cammino e mia moglie mi ha regalato il viaggio, il tuo diario è molto utile grazie ancora!!! un saluto Adriano e Donatella

    RispondiElimina
  13. ciao Matteo, grazie per il tuo racconto e per le tue info, utilissime! ad agosto farò il tuo stesso tragitto...poi spero un giorno di poterlo fare tutto, dev'essere un'emozione unica! volevo solo una precisazione se ti ricordi....con quale compagnia di bus hai viaggiato da santiago a lugo e poi sarria? grazie ancora di tutto, buon cammino di vita!

    RispondiElimina
  14. Ciao Matteo, sono Beatrice, grazie per il tuo diario, mi sono molto utili le tue informazioni. Partirò per il cammino il 31 luglio, da sola sa Sarria.
    Ti aggiornerò!
    B.

    RispondiElimina